Crea sito

luglio 2010

You are currently browsing the monthly archive for luglio 2010.

Cene estive

L’altra sera ho partecipato ad una delle cene più “insolite” degli ultimi tempi. Incontrare i compagni delle  scuole medie; sfocate immagini e sensazioni custodite nell’ippocampo che si materializzano dopo 33 anni. E’ sicuramente stata una piacevole serata, divertente, leggera,  come altro non sarebbe potuto essere, tra persone praticamente sconosciute o di cui si ha un’immagine e un’idea in bianco e nero. In effetti già dal pomeriggio pensando all’incontro, cercavo di sentire l’emozione predominante in me: sicuramente curiosità. A tavola non potevo fare a meno di pensare che dietro a quelle facce più o meno ri-conosciute ne è passata di storia. Qualcuno constatava che alla fine siamo un po’ rimasti quello che eravamo; probabilmente in parte è vero ma è un giudizio legato all’immagine che ci siamo fatti 33 anni prima e con cui abbiamo vissuto. In questo lasso di tempo ognuno avrebbe libri di cose da raccontare, gli animi evolvono.

Le donne hanno tenuto banco, i pochi maschietti presenti, compreso me, si sono limtati a qualche battuta da omo, tanto per marcare la presenza.

I richiami ai tempi che furono si sono susseguiti.

A Laura va un particolare grazie per aver sia organizzato insieme a Francesco l’evento, sia per la sua innata capacità nelle pubblic relation. Sei forte, grazie Laura!!!!!! Tra l’altro è anche una superba fotografa , vedere per credere.

Sabrina ancora non riesco a collocarla, non ho nella mente l’immagine di quando aveva 13 anni e quinidi per me è la più sconosciuta di tutte.

Giovanna è ricomparsa nei miei circuiti neuronali nel momento che l’ho vista, l’avevo totalmente cancellata.

Irene, anche lei ho fatto fatica a riconoscerla: quando ci siamo salutati gli ho detto “speravo che ci fossi”, e poi non ho avuto modo di spiegargli il perchè……..chissà cosa avrà pensato. Volevo chiedergli scusa e spero di poterlo fare di persona se ce ne sarà l’occasione, perchè ricordo che era la vittima predestinata ai giochi stupidi, ma crudeli per chi li riceve, da parte di noi maschi. Scusami Irene.

Per il resto è stato un piacevole tuffo nel passato. Grazie a tutti